Preparare il biolago all’inverno / Biolaghi, Acqua e Giardino
Registrati al nostro magazine online. La registrazione è gratuita.
Password dimenticata? Recuperala subito.

Preparare il biolago all’inverno

martedì 14 ottobre 2014

Il freddo non è ancora arrivato, ma è sempre meglio non farsi cogliere impreparati. Ecco perché bisogna tenere a mente che proprio l'autunno è il periodo migliore per preparare il biolago all'inverno.

Gli interventi da eseguire sui biolaghi e sulle biopiscine

I mesi più propizi per preparare il proprio ecolago o la propria biopiscina all'avvento della stagione fredda sono ottobre, novembre e dicembre: in primis è necessario potare le piante acquatiche per evitare che le foglie marciscano e poi bisogna procedere, come già fatto in primavera, alla pulizia di pompe e skimmer. L’impianto idraulico, se si decide di spegnerlo, dev’essere messo in sicurezza da eventuali gelate, badando di pulire bene la pompa di circolazione. Da non trascurare anche l’impianto di fitodepurazione che ha accumulato i detriti aspirati nel corso dell’intera stagione calda: vanno aspirati e gettati via.

La pulizia è legata anche alla forma del biolago

Non bisogna dimenticare che la pulizia di un ecolago è anche legata alla sua “tipologia”: un lago naturale con bordo in ciottoli e pietre richiede una manutenzione maggiore di un lago formale. Quando la forma dell’ecolago lo permette si può utilizzare, per la pulizia del fondo e delle pareti, un robot pulitore molto simile a quello utilizzato per le piscine classiche. In termini generali, per mantenere il proprio biolaghetto in condizioni ottimali è bene pulire gli skimmer, spazzolare le luci e aspirare le scale e gli accessi al biolaghetto per evitare che diventino scivolosi e dunque pericolosi e fare lo stesso con la vasca di balneazione.

PHOTO GALLERY

COMMENTI

Registrati per inserire i commenti!
Oppure effettua il login se sei già registrato.

Vuoi maggiori informazioni sul

biolago?
Contattaci!